IBM a Wimbledon: le novità tech dell'edizione 2017

IBM a Wimbledon: le novità tech dell'edizione 2017

Le sintesi della partita in automatico, la realtà aumentata e chatbot onniscienti chiamate “Ask Fred”: sono queste le principali ultime innovazioni di IBM dall’All England Lawn Tennis Club (AELTC).

L’AELTC e IBM hanno annunciato le innovazioni che avranno lo scopo di coinvolgere i tifosi ed espandere l’audience globale del torneo.

 ‘Ask Fred’ – chiamato così in onore del campione leggendario di Wimbledon Fred Perry – è abilitato dalla tecnologia IBM Watson e offre un’assistenza cognitive per rispondere alle domande dei tifosi che partecipano.

I tifosi possono ottenere informazione su una serie di argomenti, inlcuso dove mangiare e bere o il posto più vicino per comprare uno dei tradizionali asciugami di Wimbledon.

Tre wi-fi pubblici – anche questi una novità dell’edizione 2017 – faciliteranno il processo, Wimbledon e IBM monitoreranno le domande cui Fred è chiamato a rispondere e miglioreanno così il servizio.

A tutti i tifosi sarà offerta anche un’esperienza di livello più alto. Wimbledon 2017 vedrà il lancio di pacchetti con sintesi delle partite automatizzate, generate usando IBM Watson e altri video e tecnologie audio.

Il sistema di intelligenza artificiale raccoglierà i momenti chiave della partita basati sull’analisi delle voci della folla, espressioni del volto dei giocatori e la conoscenza di quando ci sono i momenti decisivi. Questo aumenterà molto la velocità per fare le sintesi della partita e fornire ai follower video dettagliati dopo che il video è finito.

Ci sarà anche una camera a 360 gradi sui campi di Wimbledon che permetterà ai tifosi di guardare i loro tennisti preferiti in tempo reale.

Inoltre, nel tentativo di aiutare i tifosi a sapere quali partite guardare nel pacchetto della prima settimana, IBM userà il margine competitivo, che analizza il livello di competitività della partita. IBM analizza anche il comportamento di ogni giocatore in specifiche situazioni.  

I dati in real-time saranno integrati da un numero di fonti incluso statistiche, posizione della palla, del giocatore e anche Twitter per i commenti social su come procede la partita.

Sam Seddon, Wimbledon Client & Programme Executive IBM, ha parlato delle innovazioni del 2017: “Il cognitive computing è la prossima rivoluzione per le tecnologie sportive e lavorando con noi Wimbledon è parte della prossima frontiera tecnologica”.

 

Fonte: The Telegraph