La strategia IBM i dopo il 2020

La strategia IBM i dopo il 2020

Il White Paper che vi consigliamo di scaricare è un documento prezioso sulla strategia che IBM ha deciso di intraprendere per lo sviluppo dei sistemi Power-i nel futuro.

Ecco alcuni degli aspetti principali:

  • I server IBM Power Systems sono ottimizzati per le più impegnative applicazioni di elaborazione aziendale e sono utilizzati da centinaia di migliaia di aziende nel mondo. Pertanto la continuazione della produzione ed il loro sviluppo continuo è un impegno estremamente importante che IBM intraprende da oltre 25 anni e che è determinata a mantenere;
  • I cicli di rilascio dei sistemi operativi IBM i sono basati su numerosi fattori, che includono, fra l’altro, la necessità di realizzare rilasci completi al fine di realizzare nuove e importanti funzionalità tecniche. Tradizionalmente IBM rilascia gli aggiornamenti al software IBM i con cadenza biennale. Tuttavia, il feedback dei clienti IBM i ha messo in evidenza il fatto che gli utenti desiderano ottenere nuove funzionalità con maggiore frequenza, senza dover aspettare il rilascio delle versioni complete. In risposta a tali esigenze, e a partire dalla versione IBM i 7.1, nel 2010, IBM ha avviato un nuovo agile modello di sviluppo e distribuzione. Le nuove caratteristiche e funzionalità di IBM i vengono ora rilasciate attraverso due canali: rilasci di nuove versioni complete del sistema operativo oppure aggiornamenti più limitati e più frequenti, denominati Technology Refresh (TR). Seguendo il medesimo criterio adottato per i TR delle versioni IBM i 7.1 e IBM i 7.2, IBM pianifica di introdurre importanti nuove funzionalità per IBM i 7.3, in futuro, come dettagliato nel documento
  • Nonostante la tecnologia per database “in-memory” rappresenti un nuovo concetto per questo settore, l‟architettura di IBM i utilizza i database in memoria fin dal 1988. Il single level storage di IBM i significa che il sistema tratta la memoria e il disco come uno solo spazio indirizzabile, praticamente come se si trattasse di uno spazio composto esclusivamente da memoria. Nelle release attuali, le capacità in-memory di IBM i sono state ulteriormente migliorate rispetto alle altre iterazioni della piattaforma, consentendo ai clienti non solo di scegliere selettivamente tabelle e indici da allocare in memoria, ma anche i subset di tali tabelle e indici.

Per scoprire la roadmap completa delle evoluzioni dei sistemi IBM-i scaricate il White Paper che trovate di seguito.

Visita il POWER-I USER CLUB e scarica i White Paper: La strategia IBM Power-i per il futuro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *